I dieci comandamenti (seri) per adottare un cane

 

Il gattino arriva a casa

Un nuovo gattino: un impegno speciale da parte vostra

Sembra proprio che la vista di un nuovo gattino sia capace di far sciogliere chiunque. Ma quell’adorabile batuffolo di pelo che state portando a casa avrà bisogno di essere accudito per tutta la vita. E poiché, come tutti sanno, i gatti hanno nove vite, si tratta di tanto, tanto tempo! Dare al vostro gattino il miglior inizio per una vita sana è il modo migliore per assicurarvi tanti anni di divertimento insieme a lui. Durante i primi, delicati mesi dovrete dedicargli tante cure e attenzioni per fare in modo che si ambienti senza traumi nella vostra famiglia.Scegliere l’alimento giusto per lui è una grande responsabilità. Dopotutto, si tratta di ciò che gli permetterà di crescere e di sviluppare il suo pieno potenziale. Per aiutarlo a sentirsi a suo agio, comunque, è bene non cambiare subito la sua alimentazione: cercate di scoprire cosa mangiava il gattino prima di venire a stare con voi, e dategli lo stesso cibo. Poi, quando vorrete cambiarlo, mescolate il nuovo cibo con quello abituale aumentando via via le proporzioni del primo fino a sostituzione completa: ci vorranno da 5 a 7 giorni affinché il gattino si abitui al nuovo cibo. Qualsiasi alimento scegliate di dargli, ricordatevi che “poco e spesso” è la regola di base, almeno all’inizio: i gattini di età compresa tra le otto e le dodici settimane hanno bisogno di quattro pasti al giorno, che diventano tre dai tre ai sei mesi e due oltre i sei mesi d’età.

Casa, dolce casa?

Naturalmente voi conoscete bene l’ambiente di casa vostra, ma per il vostro nuovo gattino sarà tutto un po’ sconvolgente. Questo primo trasloco è un’esperienza traumatizzante per molti gattini, quindi dovrete fare di tutto perché il vostro si senta a casa.

Per prima cosa, non abbiate fretta di mettere il cucciolo a contatto con gli altri membri della famiglia, persone o altri animali che siano (per saperne di più navigate nella sezione dedicata alla socializzazione). Date al gattino del tempo per abituarsi al suo nuovo ambiente. È importante anche mostrargli dove sono le ciotole per il cibo, la cassettina igienica e il suo “lettino”.

Un rifugio accogliente e sicuro

I primi giorni, il vostro nuovo gattino troverà tutto un po’ strano, a volte anche alquanto sconvolgente. Quando le cose diventano troppo “pesanti” per lui, non c’è nulla di più sicuro e accogliente di un giaciglio riparato e intimo. Potreste comprargli un giaciglio in un negozio di animali, oppure usare una scatola di cartone robusto. In ogni caso rendetelo caldo e confortevole, asciutto e al riparo dalle correnti d’aria. Preparate un fondo soffice e avvolgente. Le prime notti con voi saranno per lui le prime notti lontano dalla madre e dal resto della cucciolata. I gattini si abituano presto a dormire da soli, ma all’inizio potreste sistemare una borsa dell’acqua calda all’interno del giaciglio per ricordargli il calore della cucciolata.

 

Avete presenti le case “a prova di bambino”? Facciamone una “a prova di gattino”

Sarà meglio rendere la casa il più sicura possibile per il vostro nuovo adorato gattino. Ecco alcuni consigli:

  • Lasciare le finestre chiuse in modo che il gattino non possa cadere di sotto o scappare.
  • I caminetti con facile accesso alla canna fumaria vanno schermati.
  • Nascondete i cavi elettrici. Il gattino potrebbe mordicchiarli.
  • Assicuratevi di non avere piante potenzialmente velenose per il gattino, come gigli, ciclamini e stelle di Natale.